Boom di auto senza revisione né assicurazione. La polizia municipale di Cassino scende in campo con il targa system partendo da via Valle del Garigliano e in poco più di un'ora "becca" venti auto irregolari: sedici senza revisione, quattro senza assicurazione. Circa trecento i veicoli sottoposti a controllo da parte degli agenti coordinati dal comandante Giuseppe Nunziata che ha risposto subito alle richieste del sindaco Enzo Salera e dell'assessore Barbara Alifuoco.

Controlli necessari, partiti da via Valle del Garigliano, anche per dare un segnale forte su un tratto finito al centro di accese battaglie per la sicurezza. Dalla prima analisi dei dati relativi ai recenti controlli degli agenti della municipale, gli automobilisti in crisi preferiscono "evitare" la revisione rispetto dal pagamento dell'assicurazione: essere fermati alla guida di un veicolo sprovvisto di revisione comporta sanzioni amministrative più blande rispetto a quelle previste in assenza di copertura assicurativa, ma non per il portafogli.

Senza parlare delle conseguenze legate alla decurtazione di punti sulla patente o al sequestro dei mezzi: con un veicolo senza revisione non si può circolare e i recidivi rischiano multe fino a 7.000 euro. Entrambe, comunque, sono obblighi di legge che valgono per tutti. Le stringenti verifiche, che rientrano nel raggiungimento anche di specifici obiettivi dell'amministrazione, andranno presto a regime su tutto il territorio. Si partirà con il martedì e il giovedì: due giorni dedicati a controlli specifici. Ma potrebbero essere estesi ad altri giorni della settimana. Soddisfatto l'assessore al ramo, Barbara Alifuoco.

«L'impegno c'è e sta dando già i primi risultati. La sperimentazione da cui siamo partiti sta lasciando spazio alla fase operativa. Abbiamo deciso di partire da via Valle del Garigliano come deterrente, cercando di presidiarla il più possibile - ha affermato l'assessore - La sicurezza deve restare una priorità. Abbiamo quadruplicato già gli incassi: ciò ci consentirà (con la possibilità di usarne il 50%) da gennaio anche di fare ulteriori interventi relativi alla sicurezza sulle strade. A partire dalla sistemazione di un autovelox (già in dotazione ma da risistemare) con la pattuglia, accanto a molti altri progetti per rendere la città più vivibile».