In Sant'Elia Fiumerapido, personale del locale Comando Stazione Carabinieri, traeva in arresto un 39enne del luogo (già gravato da vicende penali per reati contro la persona ed il patrimonio ed in atto già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari) in esecuzione dell''ordinanza di carcerazione emessa dalla Corte di Appello di Roma, dovendo lo stesso espiare la pena residua di anni 7, mesi 7 e giorni 10 di reclusione.

Nello specifico, il provvedimento in argomento   scaturisce dalle risultanze investigative,   emerse nell'ambito dell'operazione di servizio,   convenzionalmente   denominata "Il Colombiano" ed eseguita negli anni 2016-2017 dai   militari  della Sezione Operativa del Comando Compagnia di Cassino, allorquando disarticolavano  un pericoloso sodalizio criminale dedito allo "spaccio di sostanze stupefacenti",  approvvigionate nell'hinterland napoletano e poi smerciate in tutto il cassinate. L'indagine stessa permetteva  il sequestro di  numerosi ed ingenti  quantitativi di "marijuana, ed hashish"  nonchè di bilancini di precisione, armi illegalmente detenute e relative munizioni.

Dopo le formalità di rito, l'arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Frosinone.