"Ripartiamo insieme". È questo il tema della grande manifestazione calcistica che si è svolta domenica al centro sportivo Montorli e ha visto la partecipazione di circa 300 piccoli atleti, provenienti da tutto il centro Italia e accompagnati da oltre 500 genitori, che si sono sfidati in una serie di partite di calcio amichevoli ideate dal responsabile nazionale della "Pescara Calcio Accademy" Marco Arcese, con il preciso obiettivo di far incontrare di nuovo i bambini dopo il lungo periodo di fermo dovuto alla pandemia.

«Siamo orgogliosi della straordinaria presenza che si è registra presso il nostro centro sportivo Montorli –le parole del sindaco Enzo Perciballi – con la partecipazione di giovani atleti provenienti da tutto il Lazio e dall'Abruzzo. L'iniziativa, per cui ringrazio Marco Arcese e gli altri organizzatori che si sono prodigati, ha messo in evidenza la genuinità delle nostre scelte.
Il nostro stadio, che presto vedrà anche il rifacimento del manto sintetico, rappresenta ormai il centro di aggregazione territoriale della Pescara Calcio Accademy per tutta l'area tirrenica e mette insieme tante società sportive del centro e del sud Italia, in particolare Toscana, Lazio e Campania.

Dunque, la nostra struttura torna al centro della scena sportiva nazionale con positive ripercussioni anche a beneficio dell'economia territoriale. Nell'intera giornata di domenica per esempio circa mille persone, fra bambini, genitori e addetti ai lavori, sono stati presenti a Boville con positive ricadute per le attività commerciali e di ristorazione».l