Una storia di violenza è sempre da condannare ma quando le vittime sono persone fragili e indifese fa ancora più rabbia. È il caso di una drammatica storia di maltrattamenti che arriva da Alatri. 

La vittima è una donna disabile, il carnefice è chi avrebbe dovuto prendersi cura di lei: la sua badante. Minacce, ingiurie e schiaffi in volto, così la badante 46enne picchiava e umiliava la donna, sottoponendola ad un continuo regime di sofferenza fisica e morale. Sono state le urla e i lamenti provenienti dell'abitazione della poveretta ad allarmare vicini che hanno segnalato il caso ai carabinieri. 

I militari del NORM di Alatri hanno fatto scattare le indagini condotte con l'ausilio anche di mezzi tecnici ed in collaborazione con un Comando Stazione della Compagnia. Gli accertamenti - secondo quanto evidenziano i carabinieri - hanno permesso di notificare un provvedimento di allontanamento alla badante.

Dei fatti è stata informata l'Autorità Giudiziaria che, concordando pienamente con le risultanze investigative riscontrate dal reparto operante, ha emesso il provvedimento della misura di allontanamento della badante dalla casa familiare, con l'aggravante di aver commesso il fatto nei confronti di persona con disabilità.