L'unione fa la forza. E soprattutto il bell'esempio che arriva anche dalle future generazioni non può che rendere ancora più orgogliosi i promotori dell'iniziativa.
Una sinergia tra Comune, associazioni, comitati e cittadini per la salvaguardia del territorio e per bonificare aree, purtroppo, prese di mira dai soliti incivili. Continua l'ecotour nella città di Ferentino.
Ieri tappa alla Roana. Diversi i cittadini che hanno partecipato, insieme all'associazione "We Save the water", agli amministratori comunali tra cui il sindaco Antonio Pompeo, il presidente del consiglio comunale Claudio Pizzotti, all'assessore Angelica Schietroma e al consigliere comunale luigi Ceccarelli.

Il commento
«Eravamo davvero tanti - commenta il sindaco Antonio Pompeo - Grazie ai cittadini, alle associazioni e, in particolare, a "We Save the water" ma, soprattutto, ai numerosissimi giovani che con la loro energia e il loro impegno ci hanno dato una grandissima carica.
Un bellissimo lavoro di squadra in difesa del nostro territorio. Aiutare l'ambiente significa aiutare noi stessi e il nostro futuro. Avanti così Ferentino». Una scelta vincente, dunque, quella dell'ecotour, promossa dall'amministrazione comunale, dall'assessorato all'Ambiente guidato da Evelina Di Marco.

Si tratta di una serie di giornate ecologiche, quella di ieri è stata la seconda, di cui sono protagonisti, insieme ai rappresentanti dell'amministrazione comunale, i comitati di zona e i cittadini, impegnati a ripulire diverse zone della città dai rifiuti e, contestualmente, a sensibilizzare tutti sui comportamenti corretti per il rispetto dell'ambiente e la salvaguardia dell'ecosistema.

Un'azione trasversale messa in campo dalla amministrazione Pompeo in tema di ambiente e rifiuti, anche al fine di responsabilizzare il singolo cittadino a comportamenti corretti e virtuosi per avere una città più decorosa, pulita e rispettosa del territorio. Appuntamento, ora, con le prossime tappe dell'ecotour a Ferentino.