Cassino, ambiente sotto attacco. Torna la Rai in città.
«Ancora una volta le telecamere della Rai riaccenderanno i riflettori su un sito posto sotto sequestro nel 2012 e che continua a tenere con il fiato sospeso la cittadinanza per la presenza di rifiuti tossici -  evidenziano dall'Ansmi  - All'interno della struttura sequestrata si sono insediati extracomunitari.
Una sistemazione indegna per un paese civile.

La Rai sarà a Cassino a raccontare il mai dimenticato fenomeno dei siti tossici sottovalutato da molti, ma non dagli attivisti dell'Ansmi che continuano in un'attività costante di prevenzione e di controllo del fenomeno.
Una minaccia sanitaria e ambientale a 980 metri dal centro urbano di Cassino. Pertanto non è un problema solo degli ambientalisti ma di tutta la popolazione».

Ambiente al primo posto per l'Ansmi, Edoardo Grossi, da decenni in campo a tutela del territorio e delle numerose associazioni presenti in città.