Gli operai della Manutenzione sono al lavoro sulla città, diverse aree e diversi interventi. Ma ci sono criticità e disagi con i quali i residenti sono costretti a fare i conti da un po' di tempo, in centro e in periferia. In via Donizetti ci sono sterpaglie alte ormai oltre un metro che arrivano a sfiorare il volto degli scolari che si recano nelle scuole materne che si trovano nel quartiere. In via Boccaccio la vegetazione supera il metro e mezzo, una situazione davvero intollerabile.

«Non credo che questa erba sia cresciuta in una notte ha commentato amareggiato un residente da tempo nessuno viene a fare pulizia qui. Gli alberi si stanno scortecciando, i marciapiedi più avanti sono impraticabili, è più sicuro camminare sulla carreggiata.
Non parliamo delle sere in cui si posizionano fuori i mastelli e le buste dei rifiuti, se malauguratamente passa qualche animale randagio si sporca tutto e spesso parte dell'immondizia finisce tra le erbacce.
Abbiamo evidenziato questi problemi, ma pare che non se ne venga a capo e la situazione non cambia.
Per Natale potremmo adornare con luci e decorazioni le sterpaglie, per dare un po' di colore».

Oltre alla vegetazione cresciuta in maniera incontrollata, ci sono anche criticità con il verde e le siepi che si propagano dalle recinzioni di alcuni condomini e le deiezioni canine che occupano marciapiedi e aiuole. «Belle le città green, ma qui forse la cosa sta fuggendo di mano commenta con tono sarcastico una cittadina Volevamo alberi non arbusti fuori misura al posto degli alberi. In generale credo che vada fatta una pulizia più costante, in molte zone di Cassino la situazione è allo sbando».