Furto al tabacchi "L'angolo della fortuna" In via Alfieri.
Ammonta a circa 16mila euro il valore del bottino fra sigarette e gratta e vinci. Si tratta del secondo colpo messo a segno quest'anno ai danni dell'attività che sorge in centro, il quarto negli ultimi tre anni.

Ma veniamo ai fatti. I ladri sono entrati in azioni intorno alle 4 del mattino, hanno divelto le inferriate poste a protezione della porta di accesso sita sul retro, sono entrati hanno preso sigarette e gratta e vinci, quindi si sono dati alla fuga.

Il sistema di allarme posto a protezione del negozio si è attivato, è partito il combinatore telefonico ed è arrivata la chiamata alla proprietaria che subito ha chiesto l'intervento dei carabinieri. La signora in pochi minuti ha raggiunto il suo esercizio, ma la banda si era dileguata. Tanto che neppure i militari sono riusciti a bloccare i malviventi, i quali potrebbero essersi spostati sempre in provincia per colpire in un altro Comune.

Grande l'amarezza della donna, che il 25 gennaio scorso ha subito analogo furto, anche se in quella occasione i ladri entrarono dalla porta principale.
Furti lampo messi a segno nel cuore della notte quando tutti dormono, suona l'allarme, ma la velocita d'azione dei malviventi è tale che risulta difficile bloccarli.

Il tabacchi "L'angolo della fortuna" si trova in centro, ma non lontano dalla Caragno, dalla provinciale per lo Scalo e dall'autostrada, pertanto le vie di fuga sono svariate e rapide e i malviventi, con la complicità del buio, riescono a dileguarsi senza essere individuati.
Dopo il periodo del lockdown, in cui i furti si erano drasticamente fermati, le riaperture rischiano di rivedere all'opera i malavitosi, con gravi rischi per gli esercenti, che a fatica stanno riprendendo le attività. Quindi, bisogna elevare l'allerta e segnalare alle forze dell'ordine ogni presenza sospetta o situazioni che possano mettere a rischio la sicurezza.