Morto dopo essere stato colpito da un pugno. Il dramma all'alba in un bar-kebab su via Tiburtina a Roma. Secondo una prima ricostruzione sembrerebbe che l'uomo, ubriaco, stesse molestando alcuni clienti e pretendeva ancora alcolici quando il figlio del proprietario è intervenuto colpendolo con un pugno.

L'uomo, 58 anni, è caduto a terra battendo la testa. Trasportato in ospedale, è morto poco dopo. La polizia ha fermato il figlio del proprietario del locale, un giovane di soli 18 anni, che è stato arrestato per omicidio preterintenzionale.