Primo sopralluogo per la raccolta differenziata.
Tecnici della Ecofil e dell'Asm hanno effettuato un sopralluogo nei primi tre punti (dei settanta complessivi) dove saranno installate le isole ecologiche. I siti sottoposti alle prime verifiche di fattibilità sono lo slargo antistante la Casa della Salute, all'inizio di via San Giovanni Battista e due tratti di via Lungo Liri «Siamo entrati nella fase operativa del progetto destinato a rivoluzionare il servizio ha affermato il presidente dell'Asm Gino Trotto Dal centro storico a scendere.
Raggiungeremo ogni propaggine del territorio comunale per servire tutti i quartieri, anche quelli periferici e rurali con le isole di prossimità.

Una volta posizionate le nuove isole distribuiremo ai residenti i mastelli per differenziare in casa e le tessere magnetiche necessarie per procedere ai conferimenti». E il vicesindaco Nadia Belli ha sottolineato: «Ora davvero iniziamo a costruire un modello ambientale che ci consentirà di chiudere, anche grazie alla attivazione del centro comunale di raccolta degli ingombranti di Ponte Teano, il sistema integrato di gestione dei rifiuti». Soddisfatto il sindaco Rotondo: «Abbiamo saputo fare squadra, anche nei momenti più bui. Invece abbiamo sostenuto e difeso il progetto sempre e ovunque, nelle aule di tribunale come anche in sede di consiglio comunale. Ora raccogliamo i frutti della nostra tenacia».