l problema della viabilità all'incrocio al Giglio di Veroli verrà risolto. Da anni gli automobilisti chiedono soluzioni per risolvere la criticità dello svincolo troppo stretto. Infatti, un giorno sì e l'altro pure, soprattutto i camion sono costretti a fare più manovre per poter immettersi lungo la provinciale o in direzione della superstrada Sora-Ferentino.

L'intervento si inserisce tra le diciassette nuove opere con l'investimento di oltre 23 milioni di euro. I numeri sono questi, per una delibera siglata dal consiglio di amministrazione del Consorzio per lo Sviluppo Industriale di Frosinone. Uno degli ultimi prima di confluire, a brevissimo, nel Consorzio Industriale del Lazio.

Adottato l'aggiornamento del Programma Triennale delle Attività e dell'Organizzazione dell'Ente per il triennio 2020-2023 e che prevede appunto la realizzazione di diciassette nuovi interventi. Un'operazione straordinaria per il territorio. E tra questi si inserisce, appunto, la realizzazione dell'uscita della superstrada in località Giglio, con una nuova rampa di collegamento tra la strada provinciale 278 e l'uscita della superstrada.

Un intervento concertato anche con il Comune di Veroli.
Diversi gli incontri tenuti nel tempo. «Da tempo si sta studiando una soluzione per risolvere la problematica - spiega il sindaco Simone Cretaro - E oggi finalmente grazie all'Asi e al presidente De Angelis si inizia a concretizzare, si intravede una soluzione con risorse importanti. Un primo passo cui poi dovrà seguire uno studio di progettualità»