Viabilità, il traffico in zona Folcara sarà regolato attraverso un nuovo percorso. È stato sottoscritto ieri mattina in Comune il verbale relativo alla consegna delle chiavi della sbarra di accesso al viale dell'Università e alla regolamentazione del traffico a servizio dei circa 2.600 studenti dell'Istituto tecnico-industriale e del Liceo scientifico.

La conseguenza immediata di tale decisione sarà il contenimento della congestione del flusso di traffico che fa registrare ogni giorno, all'inizio e alla fine delle lezioni, notevoli ingorghi. «Una situazione difficile che, restando tutto invariato, era destinata ad aggravarsi nei prossimi giorni peri lavori di Acea che interesseranno nelle immediate vicinanze la provinciale via dei Santi» spiegano dal Comune. L'accesso alla viabilità interna all'area universitaria è consentita ora ai mezzi di trasporto pubblico su gomma e, limitatamente al periodo di esecuzione dei lavori sulla via dei Santi, anche alle auto private.

Chiaro l'intento: decongestionare il traffico locale che si verifica nelle ore di punta, ora ancor più in coincidenza dei lavori su tale arteria. Nel verbale, sottoscritto dal sindaco, dal rettore, dall'ingegnere Alessandro Marciano e dal funzionario direttivo della Polizia locale, Domenico Giordano, è specificato che «l'accesso della viabilità interna dell'Ateneo al traffico degli autobus e dei veicoli privati è limitato alle ore strettamente funzionali al servizio di trasporto scolastico degli istituti superiori che insistono in prossimità della Folcara».

Presenti alla firma dell'importante documento e alla cerimonia di apertura della sbarra di accesso anche l'assessore Barbara Alifuoco e i consiglieri Edilio Terranova, Rosario Iemma e Fausto Salera.

Le posizioni
Il sindaco Enzo Salera ha ringraziato il rettore per la sensibilità mostrata rispetto a un problema che riguarda tanti ragazzi, molti peraltro prossimi a proseguire gli studi presso l'Ateneo cassinate. «L'accoglimento da parte del rettore Betta della mia richiesta di apertura di quel tratto di strada - ha aggiunto - evidenzia anche l'intelligenza e l'apertura di chi sa porsi davanti ai problemi sapendone cogliere la rilevanza e sapendo assumersi anche una parte di responsabilità.
Cosa non molto comune. Stiamo lavorando e siamo a buon punto per la soluzione definitiva del problema con la realizzazione di un accesso pedonale in corrispondenza del liceo Scientifico che dovrebbe eliminare buona parte degli inconvenienti di traffico».

Soddisfazione ha espresso anche l'assessore Barbara Alifuoco che molto si è occupata in prima persona del problema: «Con la decisione concordata e concretizzata ieri, pensiamo di aver dato un serio contributo al miglioramento della viabilità in quel punto». Poi aggiunge: «Si dice sempre che fare rete è importante. Avere, poi, come interlocutore il rettore Betta, ha indubbiamente facilitato le cose».

«Il rettore si è dimostrato una persona concreta, orientata a risolvere e non a complicare, e ha mostrato di essere legato al nostro territorio, dove lavora da anni e dove ha contribuito a fa crescere il nostro Ateneo, fiore all'occhiello della città di Cassino e di tutto il Lazio Meridionale  -ha quindi aggiunto l'assessore Alifuoco -  L'apertura del viale dell'Università, che in questo modo consente di fare un anello che ricongiunge la strada provinciale della Valle dei Santi con via Folcara e poi con la città stessa, è un risultato che ci inorgoglisce perché andrà a migliorare la qualità della vita di tanti studenti e di tutti coloro che si recano in località Folcara negli orari di punta. Ieri sul posto, insieme alla polizia locale e all'ingegnere Marciano, abbiamo rilevato alcuni aspetti che devono migliorare e che saranno oggetto di confronto nelle prossime ore. Era però importante aprire, e grazie all'energia positiva di tanti, siamo riusciti a farlo».