20 grammi di cocaina già suddivisi in 30 dosi pronte per lo spaccio. E' quanto rinvenuto dai carabinieri nell'abitazione di un 47enne di Ceccano. In casa del pusher anche denaro frutto dell'attività illecita. L'uomo è finito in manette.

L'operazione
Nel tardo pomeriggio di ieri, i militari del Comando Compagnia Carabinieri di Frosinone, nel corso di un servizio finalizzato alla repressione dei reati in materia di stupefacenti, hanno arrestato un 47enne di origini albanesi, residente a Ceccano, già gravato da analoghe vicende penali, poichè colto in flagranza di reato per "detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio".

Nello specifico, a Ceccano, i militari del locale Comando Stazione Carabinieri , con l'ausilio di personale Nucleo CC Cinofili di Santa Maria di Galeria di Roma e del cane Gipsy, al termine di un prolungato servizio di osservazione, sono entrati nell'abitazione dell'uomo dove, durante le operazioni di perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto oltre 20 grammi di sostanza stupefacente del tipo "cocaina", già suddivisa in 30 dosi pronte per essere immesse nel mercato, nonché di un ingente somma di denaro frutto dell'illecita attività.

La droga e il contante sono stati sequestrati mentre l'uomo, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari, così come disposto dalla competente A.G, in attesa del rito direttissimo previsto per oggi.