Domani alle ore 16 sarà portato l'ultimo saluto a padre Antonio Mannara nella chiesa Santa Maria a Fiume a Ceccano. La camera ardente è stata allestita nel salone parrocchiale di Santa Maria a Fiume.

Padre Antonio Mannara, 52 anni, parroco di Santa Maria a Fiume di Ceccano, è stato stroncato da un malore. Il religioso passionista è stato trovato senza vita dal sagrestano questa mattina, davanti al cancello della parrocchia dove svolgeva il suo ministero da circa dieci anni. Una notizia che ha destato tanto dolore. Era stato parroco per anni anche a Paliano.

È stato stroncato da un malore padre Antonio Mannara, 52 anni, il parroco di Santa Maria a Fiume di Ceccano. Il religioso passionista è stato trovato senza vita dal sagrestano questa mattina, davanti al cancello della parrocchia dove svolgeva il suo ministero da circa dieci anni. Una notizia che ha destato tanto dolore. Era stato parroco per anni anche a Paliano.

"La tristissima notizia della morte improvvisa di padre Antonio Mannara superiore a Ceccano e parroco di santa Maria a Fiume ci ha scioccati. Padre Antonio Mannara è stato trovato senza vita davanti al cancello della parrocchia dove svolgeva il suo ministero da 10 anni. Una gravissima perdita per tutti noi passionisti. Preghiamo per lui e per la sua famiglia e per tutta la Congregazione".

di: Nicoletta fini

Trovato senza vita questa mattina padre Antonio Mannara, di circa 50 anni, parroco di Santa Maria a Fiume a Ceccano. Il corpo del sacerdote era vicino al cancello della parrocchia. Molto probabilmente è stato colpito da un malore ma saranno gli accertamenti a chiarire ogni dubbio. Sul posto il personale medico che non ha potuto fare altro che constatare la morte e i carabinieri per tutti i rilievi del caso come da prassi in simili circostanze.

La notizia si è subito diffusa tra i fedeli destando tanto dolore e incredulità. Padre Antonio è da tutti ricordato come un sacerdote vicino agli ultimi, alle persone in difficoltà. Tante le iniziative di solidarietà promosse nella sua parrocchia.

di: La Redazione