I giovanissimi spingono le vaccinazioni, con una copertura che arriva al 95,8% nella fascia di età 12-15 anni. Mentre quella totale in provincia di Frosinone è dell'81,3%. E ieri, dopo 70.000 dosi somministrate, ha chiuso l'hub di Torrice. È la campagna di profilassi al centro dell'attuale fase della pandemia da Covid-19.

L'appello della manager
Pierpaola D'Alessandro, direttore generale della Asl, suona la carica e indica la strada. Rileva: «In provincia di Frosinone il 95,8% dei ragazzi della fascia 12-15 anni si è vaccinata. Prendiamo esempio dai giovanissimi. Non facciamoci influenzare dalle chiacchiere alimentate sui social che infondono incertezze, dubbi e inutile ansia. L'appello va alla fascia dei 20/40 anni. Ormai lo sappiamo tutti: col vaccino limitiamo i danni seri. Il rumore di fondo delle chiacchiere depista le persone che a tratti potrebbero avere ancora paura di vaccinarsi».

Poi aggiunge: «I giovanissimi sono un esempio nella nostra provincia; hanno aderito senza esitazione. I genitori hanno voluto proteggerli per poterli mandare a scuola in sicurezza. Ora aspettiamo che l'esempio dei giovanissimi sia di sprone per quelli che ancora non si sono decisi e così aumenteremo ancora di più la percentuale dei vaccinati nella nostra provincia». Quindi conclude: «Sia ben chiaro, il virus circolerà perché ancora non è stato debellato. Ed è importante per questo che ognuno di noi, anche se vaccinato, continui ad osservare le misure di precauzione: mascherina, igiene delle mani, distanziamento e prudenza. Però diciamocelo: siamo già tutti molto più sereni. Grazie al lavoro di una buona sanità e grazie alla collaborazione gentile e fiduciosa di tutti».

La copertura vaccinale
In provincia di Frosinone la copertura vaccinale è dell'81,3%. Così suddivisa: 13% di prime dosi, 68,3% di seconde. Nella fascia degli over 80 anni la copertura è dell'86,5%: 2,6% di prime dosi, 83,9% di seconde. Poi c'è la fascia 70-79 anni: copertura dell'87,8%. Il 4,3% di prime dosi, l'83,5% di seconde. Poi la fascia 60-69 anni, copertura dell'85,1%: 8,1% di prime dosi, 77% di seconde. Tra i 50 e i 59 anni copertura dell'81,5%: 15,1% di prime dosi, 66,4% di seconde. Tra i 40 e i 49 anni la copertura è del 79%: 15% prime dosi, 64% di seconde. Quindi la fascia fra i 30 e i 39 anni. Copertura vaccinale del 72,7%: 14% prime dosi, 58,7% di seconde.

Quindi la fascia tra i 20 e i 29 anni, con una copertura vaccinale del 74,7%: 15,1% di prime dosi, 59,6% di seconde. Poi la fascia di età compresa dai 16 ai 19 anni: la copertura è del 79,5%: 11,2% di prime dosi, 68,3% di seconde. Infine il boom dei giovanissimi, dai 12 ai 15 anni. La copertura vaccinale è del 95,8%: 54,6% di prime dosi, 41,2% di seconde. Si tratta di percentuali destinate a salire. Ma lentamente considerando che è rimasto il 18,7% di popolazione target non vaccinata. L'obiettivo della Asl è provare ad arrivare al 90%.

I numeri della profilassi
In provincia di Frosinone il totale dei soggetti vaccinati è pari a 381.805: 61.014 con almeno una dose, 320.791 con due. Nel Lazio l'86% degli adulti ha completato l'iter della vaccinazione. Sono state somministrate in totale 8.150.000 dosi, con l'81% della popolazione over 12 anni in doppia dose. Spiega l'assessore regionale alla sanità Alessio D'Amato: «Siamo tra le prime regioni in Europa per la copertura vaccinale completa. Ancora un ultimo sforzo per arrivare al 90%. Sono attive le somministrazioni anche nelle farmacie con il vaccino Moderna».

Continua la somministrazione della terza dose alle categorie fragili: nel Lazio sono interessate 65.000 persone, in provincia di Frosinone più di 2.000. Ci sono poi gli open day dedicati a badanti, collaboratori familiari e colf. Domani, giovedì 23 settembre (dalle ore 14 alle 20), e domenica 26 settembre (dalle ore 8 alle 20), presso l'hub vaccinale della stazione Termini e presso il centro vaccinazione La Vela, a Roma, sarà possibile presentarsi senza prenotazione. Con la tessera sanitaria. Sempre giovedì 23 settembre (dalle 13 alle 18) e domenica 26 (dalle 10 alle 19), open day per colf, badanti e baby sitter presso il centro vaccinale La Nuvola. Senza prenotazione. Sarà possibile effettuare la prima dose del vaccino Pfizer per colf, badanti e baby sitter che ancora non lo hanno ricevuto. La seconda dose sarà somministrata presso il centro vaccinale Cinecittà.

La chiusura degli hub
È terminata ieri l'attività vaccinale nell'hub di Torrice, dopo oltre quattro mesi di intenso lavoro. Dall' 8 maggio, giorno della inaugurazione, al 21 settembre, giorno della sua chiusura, nell'hub di Torrice la Asl di Frosinone ha somministrato 70.000 dosi di vaccino. Rileva l'Azienda Sanitaria Locale: «Sono stati quattro mesi e mezzo di lavoro infaticabile degli operatori della Asl e della Croce Rossa nel primo hub fatto in una fabbrica a ottenere l'autorizzazione della Regione Lazio e tra i primi in Italia, per garantire il supporto alla campagna vaccinale. L'hub di Torrice è stato allestito in una parte dell'impresa Prime Sole Components (Psc) che ha messo a disposizione 4.000 metri quadrati per somministrare 500 dosi di Pfizer-BionTech al giorno.

Il centro è stato allestito in una parte dell'impresa dismessa: otto postazioni che sono servite - insieme agli altri centri vaccinali della Asl - a vaccinare l'intera popolazione». Nota la manager della Asl Pierpaola D'Alessandro: «Grazie alla Prima Sole Components abbiamo potuto raggiungere ottimi risultati nella campagna vaccinale, ma questa collaborazione lascia anche un altro risultato: un patrimonio relazionale di grande valore. Una profonda umanità e grande professionalità hanno segnato tutto questo periodo di attività. Un grande ringraziamento al presidente Maurizio Stirpe per il sito e al management della Croce Rossa che ha fatto un lavoro in perfetta squadra. A tutti gli operatori rivolgo la mia grande stima e l'apprezzamento per l'impegno e la dedizione».

La situazione
Ieri in provincia di Frosinone 20 nuovi casi. Su 419 tamponi effettuati. Il tasso di positività è del 4,77%. Lunedì era stato del 2,49%. Ci sono stati 5 contagi a Ferentino, 4 a Frosinone, 3 a Ceccano. Poi 1 caso in ognuno dei seguenti Comuni: Alatri, Alvito, Casalvieri, Ceprano, Monte San Giovanni Campano, Patrica, San Giovanni Incarico, Sgurgola. Ci sono stati pure 40 negativizzati. Persone che cioè hanno superato la malattia. Aumentato il numero dei pazienti Covid ricoverati presso il reparto di malattie infettive dell'ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone. Sono 14, erano 12 fino a qualche giorno fa. In questa settimana, l'ottantaduesima dall'inizio della pandemia in Ciociaria, è andata così: 7 casi il venti settembre, 20 il ventuno. Per un totale di 27 e una media giornaliera di 13,5 contagi.

Dal primo caso del due marzo 2020 sono trascorsi 569 giorni.
L'andamento dell'ottantunesima settimana: 11 casi il tredici settembre, 25 il quattordici, 21 il quindici, 14 il sedici, 16 il diciassette, 18 il diciotto, 17 il diciannove. Un totale di 122 contagi e una media giornaliera di 17,42. Nell'ottantesima settimana invece era andata in questo modo: 6 casi il sei settembre, 23 il sette, 18 l'otto, 18 il nove, 23 il dieci, 17 l'undici e 12 il dodici. Per un totale di 117 contagi e una media quotidiana di 16,71. La settantanovesima settimana: 13 casi il trenta agosto, 14 il trentuno agosto, 33 il primo settembre, 22 il due, 16 il tre, 24 il quattro, 23 il cinque. In totale 145 casi, per una media giornaliera di 20,71. Le medie dei contagi delle ultime settimane: 125,85 nella cinquantasettesima, 96,42 nella cinquantottesima, 74,85 nella cinquantanovesima, 74,28 nella sessantesima, 58,71 nella sessantunesima, 56,42 nella sessantaduesima, 41,14 nella sessantatreesima, 26 nella sessantaquattresima. E 16,28 nella sessantacinquesima, 8 nella sessantaseiesima, 9,71 nella sessantasettesima, 6,28 nella sessantottesima, 3,7 la sessantanovesima, 2,85 la settantentesima, 2,5 nella settantunesima, 7,28 nella settantaduesima, 17,8 nella settantatreesima, 32 nella settantaquattresima, 35 nella settantacinquesima, 37,42 nella settantaseiesima e 27,4 nella settantasettesima. Nella settantottesima 29,71. Poi 20,71 nella settantanovesima, 16,71 nell'ottantesima, 17,42 nell'ottantunesima. Negli ultimi sette giorni i contagi sono stati 113. L'incidenza di nuovi casi settimanali ogni 100.000 abitanti è pari a 23,68. Era di 24,73 lunedì, di 25,57 domenica, di 24,53 sabato. I guariti sono 32.025, il 93,94% delle persone che hanno contratto il virus in Ciociaria. Gli attualmente positivi sono 239: 225 in isolamento domiciliare, 14 ricoverati. Covid free da mesi le terapie intensive degli ospedali di Frosinone e Cassino.

Il bollettino
Ieri in Italia si sono registrati 3.377 nuovi contagi, con 330.000 tamponi. I decessi sono stati 67. Il tasso di positività è dell'1%, in calo rispetto all'1,9% di lunedì. Sceso pure il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva: sono 516, 7 in meno rispetto a lunedì. Nel Lazio i contagi sono stati 310: 58 in più rispetto a lunedì, 25 in meno con riferimento a martedì 14 settembre. I decessi sono stati 5. Effettuati 21.861 tamponi. Il tasso di positività è all'1,3%.