Ai domiciliari per atti persecutori nei confronti della ex convivente, continua a minacciarla. Il giudice lo manda in carcere.

I fatti
A Cervaro, i militari della locale Stazione, in esecuzione dell'ordinanza di sostituzione della misura cautelare degli arresti domiciliari con quella della custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Cassino il 20 settembre u.s., hanno arrestato un 47enne, di nazionalità albanese ma da anni residente a Cervaro, già agli arresti domiciliari dal mese di febbraio per atti persecutori nei confronti della ex convivente.

La misura cautelare è stata emessa a carico del predetto dopo la richiesta di aggravamento della pena avanzata dai militari operanti a seguito delle successive reiterate minacce perpetrate nei confronti della donna. L'arrestato, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Avellino.