Sono passati circa dieci giorni dal suo debutto e già conta tremila ascolti. Questi i numeri significativi che sta facendo registrare "Fiuggi - Loquis". «L'innovativa piattaforma di geo podcasting che permette a tutti di ascoltare brevi racconti audio sui luoghi di tutta Italia e non solo - spiega il vice sindaco e assessore alla cultura Marina Tucciarelli nell'illustrare l'ennesima iniziativa di promozione turistica che la vede protagonista - monumenti e luoghi della cultura, aneddoti locali, location di film, abitazioni di personaggi famosi, opere di street art, leggende e misteri, locali di tendenza, tour eno-gastronomici, borghi fantastici e itinerari per ogni gusto possono essere ascoltati su Loquis, anche in modalità navigatore per farsi accompagnare durante i propri viaggi».

Su scala globale sono più di 120.000 i racconti pubblicati e oltre 200.000 le persone che hanno utilizzato "Loquis", scaricando l'applicazione gratuita per smartphone o con accesso al sito web www.loquis.com. A prescindere dall'ennesima ed interessante iniziativa di promozione turistica ancora una volta spicca il salto di qualità, dopo anni di oscurantismo, che l'assessorato alla cultura ed al turismo, stanno facendo registrare complessivamente nella promozione del "Prodotto Fiuggi".L'obiettivo è chiaro, riportare la città termale ancora più in alto nelle destinazioni turistiche. In questo senso c'è ancora molto da lavorare.

Anni ed anni di disastri politici ed industriali, non li "curi" nel giro di pochi mesi. La rotta però per quanto riguarda il suo nucleo centrale appare tracciata. Tentativo di privatizzazione di Atf S.p.A, quindi finanza privata ed un piano strategico complessivo sulla città che vada ad intercettare le risorse economiche previste nel Recovery Fund. Per giungere a questo necessitano progetti mirati, coesione sociale e capacità in consiglio comunale di "fare sistema". Quest'ultima, visti i precedenti, indubbiamente la sfida più difficile Speriamo bene.