Strade da illuminare adeguatamente, ne va della sicurezza dei cittadini. Purtroppo a tutt'oggi qualche arteria di Ferentino, financo centrale, al calar della sera è poco illuminata e i cittadini non si sentono sicuri affatto.

Da diversi giorni, nonostante le segnalazioni pervenute al Comune, via Porta Maggiore, arteria centrale della città è completamente buia. O meglio l'impianto è spento probabilmente per problemi tecnici, se non messo fuori uso dai vandali. Sarebbe ora di intervenire immediatamente (se non sia stato fatto ancora ieri) per ridare luce a tutta la strada.

E a proposito di vandali o persone senza scrupoli, nel tardo pomeriggio di lunedì, proprio in via Porta Maggiore, nei pressi di due importanti monumenti, si è sviluppato un principio d'incendio. Sono dovuti intervenire i vigili del fuoco e la polizia locale per scongiurare danni maggiori.

Il fuoco fortunatamente è stato spento sul nascere.
Una zona quella che necessita di maggiori controlli da parte delle Forze dell'ordine, onde evitare episodi delinquenziali più seri. Intanto si presti più attenzione verso la pubblica illuminazione, guai a trascurarla.
Come avviene nel tratto compreso tra le zone di Collepero e Porta Montana.

Una via perennemente buia, con pochissime lanterne, e i residenti a sera e a notte hanno paura a transitarvi a piedi. Illuminazione pubblica che, si consiglia all'amministrazione cittadina, di innovare lungo l'importante viale Alfonso Bartoli dove andrebbero tolti i vecchi e insufficienti pali, sostituendoli con lanterne più adeguate a una città d'arte. Tra l'altro il Comune di Ferentino è assegnatario del contributo eccezionale del ministero per il 2021 per completare la pubblica illuminazione. Duecentosessanta mila euro da investire in illuminazione.

Il beneficiario è tenuto ad iniziare i lavori entro il 15 settembre 2021 (oggi), pena la decadenza del finanziamento. Ci auguriamo che anche quelle zone centrali semibuie vengano illuminate a sufficienza per una maggiore sicurezza dei cittadini.