Nuove segnalazioni di residenti esasperati arrivano dalla zona industriale tra Patrica e Frosinone. Il problema sollevato non è nuovo: si riaccendono i riflettori riguardo agli odori nauseabondi che sia di notte, sia di giorno, troppo spesso, creano disagi ai cittadini. Sono proprio alcuni residenti a portare di nuovo all'attenzione la criticità, chiedendo agli enti competenti di risolvere la situazione.

Lo sfogo
«Non è la prima volta, purtroppo, che ci ritroviamo a fare i conti con odori insopportabili che arrivano fin dentro le nostre abitazioni - sottolinea una donna - Siamo costretti a tenere chiuse le finestre, anche d'estate. Ma oltre a soffrire il caldo, neanche risolviamo il problema. È una situazione insostenibile. Siamo stanchi».

Criticità maggiori anche per le famiglie dove ci sono anziani, bambini o persone che affette da patologie. «Ci sono persone che già vivono situazioni non facili, ed è assurdo che debbano stare in casa con le finestre chiuse, o non possano uscire in giardino perché la puzza è insopportabile - aggiunge un altro abitante - Confidiamo in maggiori controlli da parte degli enti competenti per mettere fine a una situazione che va avanti da tempo». Nuovo disperato appello da parte di alcuni residenti nella vasta zona.