Caos al CUP dell'ospedale di Alatri. Un uomo, in preda ad uno scatto d'ira, ha minacciato una dipendente e distrutto il pannello in plexiglass di protezione anticovid-19 anteposto alla postazione di lavoro.

Solo l'intervento dei carabinieri ha permesso di evitare il peggio riportando la calma. L'uomo è stato denunciato

I fatti
Ieri ad Alatri, i militari del NORM della locale Compagnia hanno denunciato per "minacce ad un incaricato di pubblico servizio, interruzione di pubblico servizio e danneggiamento aggravato su edifici destinati ad uso pubblico" un 48enne del luogo, già censito per reati di maltrattamenti in famiglia, truffa e rissa.

L'uomo, recatosi presso il CUP dell'Ospedale Civile di Alatri per chiedere informazioni ad un'impiegata in merito al rilascio della propria tessera sanitaria, dopo aver ricevuto da quest'ultima il diniego all'evasione della pratica in quanto di competenza di un altro ufficio, preso da uno scatto d'ira, ha iniziato a minacciare la donna distruggendo il pannello in plexiglass di protezione anticovid-19 anteposto alla postazione di lavoro.

Nel frattempo tutti gli impiegati presenti al CUP, per difendersi dall'uomo, che nel frattempo stava cercando di scavalcare il bancone interposto tra gli impiegati ed il pubblico, sono fuggiti all'esterno della struttura ed hanno allertato i carabinieri che, giunti immediatamente sul posto, hanno provveduto a bloccare l'uomo all'esterno della struttura evitando che lo stesso degenerasse in altri atti di violenza.