Un avviso pubblico lanciato per la concessione di contributi agli inquilini che, seppur morosi, risultino incolpevoli e titolari di un regolare contratto di locazione. Il bando, emesso dal comune di Monte San Giovanni Campano, come spiegato dal primo cittadino Angelo Veronesi e dall'assessore delegato al ramo Emilia Passaniti, è stato pubblicato con la modalità "bando aperto" tale da poter ricevere e valutare tutte le domande inoltrate dai soggetti richiedenti, consentendo l'accesso ai contributi in qualsiasi periodo fino ad esaurimento delle risorse regionali.

Viene qualificato come moroso incolpevole quel cittadino che si trova in una situazione di sopravvenuta impossibilità ad ottemperare al pagamento del canone; questo in proporzione alla riduzione della capacità di reddito in risposta al nucleo familiare per cause verificate come la perdita del posto di lavoro per diverse cause.

La perdita o la riduzione del reddito deve rispondere ad un periodo successivo alla stipula del contratto di locazione e qualora si verifichi un rapporto canone/reddito con un'incidenza superiore al 30%.
Dopo che verrà accertata la regolarità della richiesta, si darà il via libera all'erogazione del contributo volto a saldare il lasso di tempo non coperto da pagamento. Altresì, il supporto potrà fungere da garanzia anche per la stipula di un nuovo contratto di locazione, in tal caso si avrà diritto ad una cifra massima di 12.000 euro. Gli importi saranno infatti rimodulati sulla base dei casi specifici.

Il contributo erogato è liquidato unicamente e direttamente al proprietario dell'alloggio.
I moduli da compilare per inoltrare la domanda al Comune sono a disposizione sul sito ufficiale dell'ente oppure presso lo Sportello del cittadino e l'Ufficio socio assistenziali negli orari e nei giorni di apertura al pubblico.