Ancora una notte di lavoro per i vigili del fuoco, un'estate davvero complicata per loro che hanno lavorato senza sosta in tutto il Cassinate .
Dopo il rogo che ha distrutto una Fiat 600 nella notte tra domenica e lunedì, ancora fiamme, questa volta in un capanno. La struttura che si trova in via Pertini nel popoloso quartiere di San Bartolomeo è bruciata nella notte tra lunedì e martedì.

I residenti hanno sentito odore acre di fumo e hanno notato le fiamme, allertando immediatamente i vigili del fuoco che in pochi minuti sono giunti sul posto.
Le squadre di pompieri hanno sedato le fiamme e spento il rogo. Sul posto sono arrivati anche gli agenti del Commissariato guidato dal vice questore Giovanna Salerno.

Come nel caso dell'auto bruciata la sera prima in via Volturno e sul quale stanno indagando i carabinieri della compagnia di cassino, anche per l'incendio al capanno sono partite le indagini condotte dalla Polizia.
Non si esclude nessuna ipotesi, dal coro circuito al dolo, fortunatamente non si sono registrati danni a persone o cose adiacenti al capanno grazie anche al repentino intervento dei vigili del fuoco.
Procedono senza sosta i controlli capillari delle forze dell'ordine nelle periferie e nelle notti di fine estate.