«Non ti vediamo ma ti sentiamo»; «Sarai il pensiero che ci farà sorridere anche quando un motivo per farlo non ci sarà». Parole piene di affetto scritte nero su bianco sugli striscioni che ieri mattina hanno fatto da cornice, insieme a palloncini bianchi e celesti, al quinto memorial "Matteo Onorati".

Gli amici continuano a far rivivere il loro compagno in tutte le loro giornate. Non c'è giorno in cui sui social non compaia anche solo un cuore per ricordare il giovane vittima di un incidente stradale a Capodanno del 2017.
E come ogni anno ad agosto, immancabile il motoraduno. Matteo era un appassionato delle "due ruote". E ieri in tanti hanno partecipato all'iniziativa.

Alle 10 il ritrovo in piazza Colle Piscioso, alle 10.30 la partenza per il giro panoramico con la sosta al cimitero per fare visita alla tomba di Matteo. Alle 12 ci si è spostati in piazza Santa Liberata dove c'è stato anche l'aperitivo. I familiari hanno tenuto a ringraziare tutti gli amici di Matteo e quanti hanno permesso la realizzazione del memorial.

Il corteo di moto ha attraversato alcune strade del paese, luoghi soprattutto vicino casa del bovillense.
In tanti hanno atteso affacciati alla finestra o lungo le strade, il passaggio delle moto. E per molti è stata una grande emozione, come per i familiari e amici che continuano a far vivere il loro caro non solo nel cuore ma nei ricordi e nella quotidianità. Appuntamento alla prossima edizione.