Ennesima notte di paura per i residenti di Sant'Antonino, una delle aree maggiormente colpite dai malviventi. Dopo i numerosi episodi di colpi messi a segno e tentati degli scorsi mesi, il caldo non ha fermato i malviventi che sono riusciti ad entrare in un'abitazione e a forzare la cassaforte. Magro il bottino, la cassaforte infatti era vuota, ma i danni alla casa ci sono e a pagarne le spese saranno, ovviamente i proprietari. La "visita" poco gradita si sarebbe registrata prima della mezzanotte, i proprietari erano fuori. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Cassino guidata dal capitano Giuseppe Scolaro che hanno constatato quanto accaduto.

La notizia si è sparsa subito nella zona attraverso chat e social e i residenti, ancora una vota, si sono ritrovati in strada e nei giardini per fare il punto: una situazione insostenibile che non permette a chi abita nella zona di stare tranquillo nella propria abitazione o di allontanarsi. In molti hanno optato per l'installazione di allarmi e impianto di videosorveglianza, ma i malviventi spesso intercettano le cabine elettriche e staccano i fili di collegamento anche di internet. Oltre alla zona di Sant'Antonino sono stati avvistati uomini e auto sospette in altre zone del Cassinate, anche verso Sant'Elia.

Gli uomini dell'Arma stanno portando avanti un monitoraggio capillare di tutta la vasta area, riuscendo a intercettare e a sventare eventuali colpi. Sicuramente il consiglio è quello di non intervenire ma di chiedere l'aiuto delle forze dell'ordine. Il sabato notte si è concluso con un tam tam di messaggi tra residenti, e qualcuno già pensa di organizzare ronde per controllare le strade di accesso, come già fatto nei mesi scorsi.