Si riabbassano i contagi al Covid-19 in provincia di Frosinone. Ieri segnalati 26 casi e nessun morto. Si tratta del dato migliore per un mercoledì dai 24 positivi del 21 luglio. Scendono così il tasso di positività, dal 9,40% al 4,83%, ai minimi dall'inizio del mese, e l'incidenza per 100.000 abitanti ogni sette giorni da 48,43 a 45,49. In quest'ultimo caso si tratta del valore più basso di agosto, secondo solo ai 42,35 del 31 luglio. Restano 12 i ricoverati per Covid.

La giornata
I 26 nuovi casi sono distribuiti tra quindici comuni. Frosinone a quota 5, Esperia a 3, Anagni, Aquino, Casalvieri, Pico e San Giorgio a Liri a 2, Arce, Cassino, Cervaro, Colle San Magno, Monte San Giovanni Campano, Pontecorvo, Roccasecca e Veroli a 1.
Il dato settimanale sale così a 73 grazie soprattutto agli appena 4 casi del post ferragosto, a una media di 24,33 al giorno. La passata settimana si era chiusa a 37,43 di media, in leggero rialzo rispetto ai 35 del periodo precedente.

Si tratta di un valore indicativo che segna un meno 38,13% rispetto ai 118 casi al mercoledì della passata settimana. Quest'ultima erra cresciuta dell'1,66% su quella prima ancora, mentre i 120 casi al 4 agosto erano valsi un più 87,5% rispetto alle cifre del 28 luglio. Almeno, dunque, per la prima parte della settimana l'andamento è in flessione. Ora bisognerà attendere il resto dei dati.

Ad agosto i contagiati sono 628 a 34,88 di media. Si resta sempre sui valori di maggio, archiviato a 34,22 su un totale di 1.061. A luglio i positivi erano stati 384 a 12,28 di media e a giugno 189 a 6,30 di media.
Sempre ad agosto Frosinone ha 81 contagiati (su 17 giorni non essendo disponibile il dato del 3 agosto per l'attacco hacker), Cassino 53, Ceccano 43, Alatri 33, Aquino 32, Pontecorvo 29, Anagni 21, San Giorgio a Liri 15, Sora 14, Ferentino 13, Isola del Liri 13, Roccasecca 13, Sgurgola 13, Piedimonte San Germano 12, Paliano 10.

Nelle ultime due settimane (dal 5 all'11 agosto al 12-18 agosto) scendono Frosinone da 33 a 21 casi, Alatri da 17 a 9, Aquino da 16 a 12, Pontecorvo da 15 a 7. Crescono, invece, Cassino da 17 a 20, Ceccano da 13 a 14, Isola del Liri da 3 a 9 e San Giorgio a Liri da 3 a 8.
Gli indicatori
Migliora soprattutto l'incidenza per 100.000 abitanti a sette giorni. Ovviamente si sente l'effetto 4 casi del 16 agosto per cui il valore di 45,49 registrato ieri è il migliore da agosto. E si resta sotto la soglia di allarme di 50. Il dato è in linea con quello di venerdì scorso, che poi è la giornata in cui si calcola tale indicatore, con 46,96, ma in miglioramento deciso rispetto al 54,93 di domenica, al 52,41 di lunedì e al 48,43 di martedì. Prima ancora abbiamo avuto 54,30 il 6 agosto, 42,14 il 30 luglio, 20,34 il 23 luglio e 7,34 il 16 luglio.
Il tasso di positività scende anch'esso, dal 9,40% di martedì al 4,83% di ieri su 538 tamponi, il numero più alto registrato negli ultimi sette giorni. A parte l'1,57% di lunedì, ma su un numero modesto di test, il valore è inferiore, dall'inizio del mese, solo al 3,84% del 12 agosto. La media di agosto scende così al 7,21% e resta la più alta dopo il 10,94% di marzo.

I guariti
I negativizzati di ieri sono 38, dato secondo solo ai 47 del 13 agosto, dal 3 giugno a oggi. La settimana si apre con 79 guariti contro gli 87 di quella precedente, sempre al mercoledì, e ai 33 dell'inizio di agosto. Mese che è a un passo dai 440 guariti: ne manca uno solo. Ovviamente la crescita più rapida dei negativizzati è data dall'impennata dei contagi registrata nell'ultimo periodo.

I tamponi
Negli ultimi sette giorni solo un'altra volta si erano superati i 500 tamponi (520 il 12 agosto). Prima ancora l'11 agosto erano stati 543 e il giorno precedente 647. La scorsa settimana i test eseguiti sono stati 3.332 in linea con i valori del periodo precedente (3.386). A cavallo tra fine luglio e inizio agosto con 4.599 il numero più elevato dai 4.621 tamponi tra il 7 e il 13 giugno. Il record resta quello stabilito nella settimana 8-14 marzo con 16.827 tamponi. Era quello il momento del picco con 247,71 positivi al giorno.