«Un centro studi permanente delle mura poligonali all'interno dell'Episcopio», questa la proposta della lista civica "Alatri nel Cuore" che sostiene il candidato a sindaco Fabio Di Fabio. «Il Pnrr è un piano fondamentale e senza precedenti - sottolineano - in pochi anni l'Italia dovrà infatti essere in grado di usare oltre 200 miliardi di euro in ambiti che vanno dall'ambiente al digitale, passando per l'istruzione e la sanità. Il tutto accompagnato da una serie di riforme, di cui si parla ormai da anni».

Entrano nel dettaglio. «Tantissimi saranno i fondi che passeranno attraverso le Regioni, per il finanziamento di progetti per i territori. Occorre sfruttare al meglio questi investimenti ed il programma della coalizione, alla cui definizione Alatri nel Cuore con Di Fabio sindaco sta fattivamente contribuendo, spiegherà bene le linee di azione, tenendo conto della specificità del nostro territorio».

«Una delle nostre idee - ricordano - derivata dalla pregressa esperienza dell'associazione da cui la nostra lista deriva, è la creazione di un centro nazionale di studio delle mura poligonali. Già Alatri con i suoi studi e simposi annuali è di fatto uno dei centri di riferimento in questo settore. Vogliamo attivare le giuste sinergie con partners del terzo settore, la soprintendenza per Lazio e la Diocesi di Anagni Alatri, per creare nei locali dell'ex epicospio, un centro di attività permanente, con un archivio digitalizzato di tutte le informazioni relative alle opere poligonali nel centro sud Italia».

«All'interno della struttura - concludono - troverà posto un piccolo museo per i visitatori e soprattutto vogliamo sia costituita una comunità di studiosi che possano operare in maniera stabile all'interno della struttura. Il progetto, una volta visto ed accettato dagli altri alleati di coalizione, dovrà essere condiviso con i soggetti del Terzo settore operativi nella città e con la Diocesi, perché possa tradursi in una richiesta di specifico finanziamento».