Il santuario della Madonna delle Grazie e la chiesa della Madonna di Lourdes, la cui proprietà catastale è del Comune, sono state concesse in comodato d'uso gratuito alla parrocchia. La decisione della giunta comunale è arrivata dopo la richiesta del parroco al fine di poter attingere ai vari finanziamenti e bonus per la ristrutturazione.

«Abbiamo deciso di accettare la richiesta del parroco - ha spiegato il sindaco Enzo Perciballi - perché di fatto è conveniente per tutti. Di conseguenza abbiamo provveduto a deliberare un atto di giunta in tal senso e approvato le due proposte di comodato d'uso. Questa operazione serve a poter accedere a finanziamenti diretti da parte del parroco. Sia il proprietario, cioè il Comune, sia l'utilizzatore reale possono così accedere ciascuno a finanziamenti ad hoc a seconda della circostanza.

E così si apre un doppio canale di finanziamento. In sostanza è un atto con il quale il Comune ha inteso dare un più ampio raggio di azione anche al parroco con l'obietto comune e condiviso di preservare e custodire nel migliore dei modi possibili gli edifici di culto e il prezioso patrimonio artistico che vi è custodito all'interno. Come nel caso, per esempio, del santuario della Madonna delle Grazie».