Uno spazio dedicato al dottor Roberto Ciafrone con l'apposizione di un cippo in memoria delle vittime da covid. Questo quanto deciso durante l'ultima seduta del consiglio comunale di Castrocielo, proposta approva all'unanimità dall'assemblea.

Il sindaco Filippo Materiale durante la seduta ha ricordato la figura del dottore e consigliere comunale di minoranza Roberto Ciafrone, deceduto il 23 novembre 2020 a soli 67 anni, dopo aver contratto il virus nello svolgimento della sua professione di medico generale durante la fase più acuta della pandemia, allora purtroppo ancora senza rimedio.

«La figura del dottor Ciafrone - ha ricordato il primo cittadino - era molto ben voluta non solo dai suoi assistiti, verso i quali era sempre massimamente disponibile, ma anche dai concittadini tanto da aver voluto guidare una lista alle elezioni amministrative del 2016. Nel suo ruolo di consigliere comunale Ciafrone - ha continuato Materiale - pur dai banchi dell'opposizione ha sempre assunto atteggiamenti moderati e costruttivi senza mai scadere in critiche personali o preconcette verso l'avversario. Ora il Comune decide di intitolare alla sua memoria uno spazio pubblico particolarmente significativo del paese, ovvero l'area contigua alla sua casa natale».

Un'occasione per ricordare tutte le vittime registrate a causa della pandemia nel paese di Castrocielo. «Il Comune - ha aggiunto il sindaco - ha inteso tributare il giusto omaggio a tutte le vittime castrocielesi cadute a causa della terribile pandemia che da mesi ormai imperversa a livello globale, tramite l'installazione presso il medesimo luogo, oltre che della targa intitolata al dottore Ciafrone, anche di un cippo commemorativo di tutte le vittime purtroppo registrate tra la cittadinanza».