Nel pomeriggio di ieri a Ferentino, i militari della locale Stazione hanno denunciato per il reato di "rapina" un 26enne nigeriano, domiciliato a Supino, già censito per analogo reato.

Nello specifico i militari operanti, intervenuti a seguito di richiesta, hanno raccolto indizi di reità nei confronti del giovane che poco prima in via ASI aveva minacciato con una bottiglia di verto una sua connazionale costringendola a consegnargli la sua borsa contenente, oltre ai documenti personali, anche la somma contante di 10 euro, dileguandosi poi nelle zone limitrofe.

Le immediate ricerche eseguite dopo la descrizione del predetto, fornita dalla vittima, hanno consentito di rintracciarlo poco dopo ancora in possesso della refurtiva che veniva recuperata e restituita all'avente diritto.