Ed ora il "balordo" che compie furti notturni o che tenta di metterli a segno sul territorio del Comune di Minturno si attacca anche ai distributori di palline con regalo per i bambini, pur di trovare qualche spicciolo. Infatti il solito "non tanto ignoto" locale, è tornato a colpire prendendo di mira il noto ristorante da Lucio, situato a Marina di Minturno. Le telecamere dell'attività commerciale hanno registrato il "colpo del secolo" dell'audace ladruncolo, capace di farsi riprendere da varie angolazioni, tanto da essere riconosciuto. Infatti il titolare dell'attività ha diffuso sul proprio profilo le immagini che riprendevano le "prodezze" dell'Arsenio Lupin dei poveri, il quale sta diventando famoso, essendo già stato immortalato dalle telecamere di altri negozi che ha adocchiato.

Una sorta di "star" del "ruba e scappa". Alle 5.30 del mattino, a bordo del suo scooter, passa davanti al ristorante e nota la macchinetta che distribuisce le palline. Ha pensato di poterla portare via, visto che il suo peso non era considerevole. E infatti ha lasciato lo scooter col motore acceso, è sceso e si è diretto nella parte antistante il locale, ha preso la colonnina delle palline e, dopo essersela messa sotto il braccio, è fuggito guidando con una mano.

Una immagine non proprio edificante per il giovane, commentata dal titolare del locale con un significativo "siamo alla frutta". Una "impresa" tutta registrata e consegnata ai carabinieri da parte del titolare dell'attività di ristoro, che ha presentato regolare denuncia. Sembra che non sia la prima, ma ci si augura che possa essere l'ultima, visto che alcune perfomance del "ladro casereccio", sarebbero già state trasmesse alla magistratura. Inutile sottolineare le reazioni che ci sono state sui social, dove il giovane "ladro di palline" è stato riconosciuto da vari cittadini, ma anche da chi ha avuto la sfortuna di vedere "visitata" la propria attività.

Il filmato è ora nelle mani dei Carabinieri, i quali informeranno di nuovo la magistratura. Forse sarebbe il caso di intervenire anche con provvedimenti che possano essere di aiuto ad un giovane che, quotidianamente, ha necessità di recuperare denaro, che cerca in attività commerciali, distributori e stabilimenti balneari.