Una colombiana di 44 anni è stata uccisa nella sua abitazione in zona Portuense a Roma. Sul cadavere sono state rinvenute ferite provocate da un coltello da cucina. La polizia ha bloccato e arrestato il compagno della donna, un connazionale di 67 anni. L'allarme è scattato dopo che la 44enne ha provato a chiedere aiuto dal balcone.

L'uomo, probabilmente a seguito di una lite domestica, ha preso un coltello da cucina e le ha inflitto diversi fendenti all'addome non riuscendo però ad ucciderla immediatamente. La donna ha raccolto tutte le sue forze riuscendosi ad affacciare sul balcone dell'appartamento dove viveva con il suo aguzzino.

Dopo le urla, i condomini ed anche alcuni passanti hanno anche visto la donna con gli indumenti sporchi di sangue e dato immediatamente l'allarme alle forze dell'ordine.

L'uomo ha confessato di averla accoltellata ed è stato arrestato con l'accusa di omicidio.