Comune, Asl, Frosinone Calcio, Università "Cusano" e associazione "Smile" uniti dallo sport per i bambini diversamente abili. «Lo scorso 14 luglio il campo sportivo comunale "Vollero" ha visto sul rettangolo verde 13 piccoli calciatori speciali, grazie al progetto "Calcio integrato insieme" - spiega la consigliera Greta Mazzettino - Il progetto, frutto della partnership tra l'associazione "Smile Amici di Ilaria", il Frosinone Calcio, la Asl Distretti socio-sanitari B e D, l'Università "Niccolò Cusano" e il Comune di Ceprano, ha permesso a 13 ragazzi con sindrome dello spettro autistico o disabilità intellettiva lieve, di età tra gli 8 e gli 11 anni, del nostro paese e dei Comuni limitrofi, di cimentarsi in attività sportive funzionali al miglioramento delle loro capacità motorie.

Le attività, previste il mercoledì e venerdì, organizzate in due fasi, si concluderanno l'11 agosto per riprendere in autunno nel Palazzetto dello sport. Un grazie infinito va al presidente della "Smile", Agostino Sera, per avere coinvolto Ceprano in un progetto di tale bellezza e importanza. Un grande ringraziamento agli operatori che seguono i bambini e al Frosinone Calcio, sempre impegnato in progetti di solidarietà. Grazie anche al direttore generale della Asl Pierpaola D'Alessandro, che ha curato il progetto e a tutte le professionalità dell'Azienda sanitaria per il lavoro svolto ogni giorno con le famiglie.

In ultimo, ma non per importanza, grazie all'Asd Ceprano Calcio per la disponibilità nel coordinare gli spazi con le altre attività del centro sportivo». La consigliera ha concluso: «È una gioia immensa per il Comune contribuire a questo grande progetto, importante proprio come i nostri bambini».