Un evento per ricordare, festeggiare e onorare il ricordo di Stella Tatangelo. "Nulla può fermare il cammino di una Stella, nemmeno il destino". Questo lo slogan che ha accompagnato la passeggiata che si è svolta nei giorni scorsi fra il santuario della Madonna delle Grazie e il castello per fare gli auguri di compleanno a alla ragazza scomparsa troppo prematuramente: il 21 luglio avrebbe compiuto vent'anni se quella tragica notte del 14 agosto del 2019 un incidente stradale non avesse privato per sempre i suoi cari del calore umano che lei sapeva donare.

C'erano tanti giovani, amici, familiari, ma anche chi non ha avuto la fortuna di conoscerla personalmente.
Per raccogliere l'appello di mamma Irene e papà Gabriele, che da mesi, grazie alla collaborazione di diverse associazioni, hanno lanciato il progetto "Il cammino di una Stella", adornando con delle stelle luminose i sentieri montani del nostro splendido territorio che in vita Stella amava tanto percorrere.

Gli amici l'hanno ricordata condividendo, con grande emozione, pensieri e ricordi. Giovani cantanti e ballerini si sono esibiti per l'occasione, diretti dalle maestre di pianoforte di Stella, Michela Lecce e Maria Teresa De Donatis, e dalla direttrice della scuola di danza che lei frequentò dall'età di quattro anni, Monica Lupi.

Poi la salita al castello, all'interno del quale, grazie alla sinergia con i ragazzi di "Castellosora365", le è stata dedicata una panchina, insieme a una "Stella" in sua memoria all'esterno, creando un emozionante incontro fra storia e memoria. Grande la commozione nelle voci dei ragazzi, vestiti con le magliette in ricordo di Stella, nei canti, negli abbracci, nei lanci di lanterne e palloncini.