Si torna a morire con il Covid in provincia di Frosinone dopo più di un mese. La vittima è un'anziana, non vaccinata. Continuano a salire i casi, ieri 35, per la prima volta oltre i trenta dal 21 maggio.

Il bollettino

Per la prima volta dal 23 giugno si registra un decesso legato al Covid in provincia di Frosinone. Erano, infatti, quattro settimane che non si avevano decessi per un totale di 34 giorni. Si tratta di un'anziana di Alatri morta con il Covid essendo risultata positiva ovvero per delle complicanze non legate al virus. I nuovi casi sono 37, buona parte dei quali concentrati tra Frosinone e Ceccano con, rispettivamente, 7 e 6 contagiati. A seguire Pignataro Interamna e San Donato Val di Comino 3, Cassino, Ferentino, Fiuggi, Pontecorvo, Roccasecca e Sora 2, Alatri, Amaseno, Atina e Boville Ernica 1.

Negli ultimi due giorni si contano 56 casi: non accadeva dal 21 e 22 maggio con 58. Inoltre i 35 positivi di ieri sono il massimo dai 47 del 19 maggio, nell'arco di in una settimana chiusa alla media di 26 al giorno. L'ultima volta che si erano avuti più di trenta infettati era stato il 21 maggio. In questa settimana, già 64 le persone risultate positive a un tampone, siamo alla metà di quelle della passata settimana, chiusa con 125 e più delle 51 del periodo 12-18 luglio. La media attuale è di 21,33, superiore anche al 17,86 della passata settimana. A luglio i casi sono 272 a una media di 9,71 al giorno contro i 189 totali avuti a giugno (media 6,30).
Superata anche la soglia dei 223 di settembre, a una media di 7,43.

Da inizio mese, Frosinone conta 41 contagiati, Ferentino 22, Ceccano 20, Sora 13, Cassino 11, Alatri e San Donato Val di Comino 10, Veroli 9, Strangolagalli 8, Atina, Boville Ernica, Casalattico, Pontecorvo e Roccasecca 7, Anagni, Cervaro, Fiuggi, Monte San Giovanni Campano 6. Nel confronto degli ultimi 14 giorni, Frosinone passa da 11 a 25 casi, Cassino da 3 a 4, Alatri da 2 a 8, Ceccano da 2 a 10, Ferentino da 6 a 11, Sora da 7 a 6, Pontecorvo da 0 a 5, Veroli da 7 a 2, Strangolagalli da 2 a 7, Casalattico da 1 a 5. Ci sono i grandi centri, ma anche piccole realtà dove si sono avuti dei cluster.

Come rilevato dalla dg dell'Asl Pierpaola D'Alessandro alla manifestazione di consegna degli attestati di benemerenza al personale sanitario i nuovi casi sono per 2/3 di non vaccinati e per 1/3 di vaccinati recenti. Gli indicatori In ulteriore rialzo gli indici della pandemia in provincia di Frosinone. Il tasso di positività in 24 ore dal 2,87% al 4,40%. È la seconda volta oltre il 4% in quattro giorni. Prima era successo solo il 30 maggio con il 4,51%, mentre oltre il 5 non si va dal 10 maggio.
L'incidenza prosegue la sua risalita ormai ininterrottamente da 15 giorni. Ieri, superata quota trenta con 31,87 dal 29,56 di martedì. L'ultima volta oltre i trenta è stata il 26 maggio sempre con 31,87.

Aumenta pure il numero delle persone che si sottopongono a un tampone. In tre giorni sono 1.852 ovvero 242 in più rispetto la dato dello scorso mercoledì. È il secondo giorno consecutivo che i tamponi superano le 700 unità: ciò non accadeva dai giorni 18 e 19 giugno con 1.093 e 910. Da allora solo sei volte si è andati oltre i 700, di cui due appunto martedì e mercoledì.