Lo spontaneo atto con cui Azzurra Ciangola e Floriano Vitto hanno salvato, il 3 giugno scorso, la vita di Maria Frioni, colta da un arresto cardiaco, è valso ai due militari dell'Esercito italiano un prestigioso riconoscimento conferito dall'ente di formazione ricerca e studi sulla pace "Jus et Pax S. e M. Sera", diretto dal dottor Andrea Marini.

Il 26 settembre prossimo, nel convento San Francesco a Casanova di Carinola (Caserta), Azzurra e Floriano riceveranno la menzione d'onore per il loro nobile gesto. La cerimonia di consegna avverrà nel quadro della XXXIV edizione del premio intitolato al professor Giuseppe Moscati: i due militari non saranno gli unici premiati e, tra i riconoscimenti, figura quello alla memoria dell'ambasciatore Luca Attanasio e del carabinieri Vittorio Iacovacci, uccisi in un agguato nei pressi della città di Goma (Congo), il 22 febbraio scorso.