Mercoledì mattina, nella sala consiliare, si è riunita una rappresentanza dell'Amministrazione Caligiore per accogliere i ragazzi dell'associazione Indiegesta e gli ospiti del progetto "EuroYouth Media Lab".
Da oltre un decennio IndieGesta Aps si muove con numerosi progetti di scambi inter-culturali grazie ai quali, dopo una serie di partecipazioni svolte all'estero, nei prossimi mesi porterà a Ceccano cinquanta giovani dell'Unione Europea nell'ambito del progetto "EuroYouth MediaLab 2.0". Sarà il primo evento interamente realizzato in cooperazione tra un'associazione locale e i circuiti di promozione interculturale dell'UE.

«Tenevamo a far conoscere ai rappresentati dell'Amministrazione comunale alcuni dei partecipanti al progetto e i coordinatori, provenienti da Spagna, Francia, Bulgaria e Polonia - ha spiegato Michela Altobelli, coordinatrice dell'iniziativa per IndieGesta - Colgo l'occasione per ringraziare l'Amministrazione comunale che da anni sostiene le nostre iniziative. Questo è un progetto di collaborazione internazionale che arriva a compimento nel mezzo di una pandemia mondiale. Infatti, abbiamo iniziato nell'ottobre del 2019 e da circa un mese procediamo con gli incontri internazionali. Da settembre inizieremo con gli scambi. Per la prima volta Ceccano ospiterà un Erasmus+ organizzato da un'associazione no-profit».

L'assessore Ginevra Bianchini ha accolto gli ospiti presentando le bellezze della città, le iniziative in atto e ringraziando proprio IndieGesta per il sostegno, oltre a ospitare i ragazzi che verranno a Ceccano.
«È un onore per noi avervi qui - ha affermato l'assessore alla Pubblica istruzione Mario Sodani - Noi rappresentiamo il sindaco Roberto Caligiore, un primo cittadino molto aperto a queste occasioni di conoscenza interculturale e, al tempo stesso, un'Amministrazione consapevole della propria storia. L'incontro è la cultura. È per noi un piacere che Ceccano sia all'avanguardia in questo senso, grazie al lavoro svolto da questa associazione che sul territorio è così attenta. Un patrimonio per la nostra Amministrazione. Il saper convivere tra popoli, etnie e generazioni.

Sono grandi peculiarità degli italiani, che nel tempo hanno saputo raccogliere le identità regionali e farne una ricchezza. E in tempi di crisi come quello che stiamo vivendo, è ancora più importante investire sulla cultura». Proprio l'assessore alla Cultura, Stefano Gizzi, insieme al delegato al Turismo Pasquale Bronzi, ha condotto gli ospiti in una visita della città, per apprezzare e ammirare il Castello dei Conti che torreggia su Ceccano. Ai saluti, infine, si sono uniti la consigliera alle Pari opportunità Mariella Bruni e il delegato al Turismo Bronzi.