Nella sede del comando militare di Roma si è svolta nei giorni scorsi la consegna delle medaglie commemorative della guerra 1940-43 e dei distintivi d'onore di "Volontario della libertà". Il comandante generale Rosario Castellano, dopo una breve collocazione storica degli eventi del secondo conflitto mondiale, ha consegnato due onorificenze anche ai famigliari del fontanese Armando Gabriele (classe 1922).

Nel periodo bellico Gabriele fu inquadrato nel 303° reggimento fanteria "Piemonte" di stanza a Pyrgos (Peloponneso) e, quindi, deportato in Germania all'atto dell'armistizio del settembre 1943. A ritirare le onorificenze la figlia Felicina, il nipote Francesco Battista e il pronipote Federico Pio, accompagnati dal tenente colonnello Carlo Venditti, storico e studioso di arte militare. Nel corso della cerimonia un simpatico siparietto. Il generale Castellano ha donato al piccolo Federico Pio un gradito zainetto militare.