Il sottosegretario alla salute annuncia: per chi ha avuto il Covid basterà una sola dose di vaccino a un anno dal primo tampone negativo. Andrea Costa afferma che il provvedimento è all'esame dell'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco. È possibile che una decisione venga adottata già entro il fine settimana.

Ci sono degli studi scientifici che attestano che l'immunità per chi ha avuto il Covid dura almeno nove mesi. Ad attestarlo anche lo studio effettuato sulla popolazione di uno dei primi comuni colpiti dalla pandemia, Vo' Euganeo.

L'indagine effettuata dall'università di Padova con l'Imperial college di Londra è stata pubblicata sulla rivista Nature communication. In base alle analisi effettuate quasi il 99% delle persone che ha contratto il virus a nove mesi presentava livelli anticorpali definitivi importanti e senza distinzione tra chi era stato sintomatico o asintomatico. Va poi considerato che ogni individuo presenta risposte immunitarie diverse e che non tutte sono in grado di contrastare il virus.

Nell'illustrare i risultati dello studio, il sottosegretario Costa ha rimarcato anche le difficoltà che diversi cittadini positivi al Covid, con una sola dose di vaccino, avevano poi difficoltà ad ottenere il green pass. Un problema dunque che ora andrà risolto secondo quanto riferito dallo stesso Costa. Quanto al green pass, dopo il via libera della Conferenza delle Regioni, già oggi potrebbe arrivare il nuovo decreto per definire gli ambiti nei quali sarà richiesto.

Il green pass sarà richiesto, anche in zona bianca, per prendere parte a spettacoli, viaggi e eventi sportivi.
Per i ristoranti al chiuso la discussione è ancora in corso. Si tratta anche per la revisione degli indicatori a rischio alla base delle misure più restrittive.