Nel pieno della stagione estiva l'assessore ai lavori pubblici Marco Fiorini traccia un bilancio sullo stato dell'arte dei numerosi cantieri aperti in città per il restyling urbano. «Siamo perfettamente in linea con il cronoprogramma che ci eravamo dati. Al momento siamo intorno all'80% delle opere previste e già realizzate. Nei prossimi giorni verrà asfaltata Via Verghetti, ci occuperemo di Via Cisterna Antica, delle aree adiacenti il centro Sportivo di Capo i Prati, della rotatoria all'incrocio di Via Marcantonio Colonna e Via Cupa.

A settembre riconsegneremo alla città il teatro comunale ed in autunno anche il Palacongressi. La direzione dei lavori questo ci dice mentre è impegnata con gli allacci delle utenze; rete fognaria e cabina elettrica. I lavori su Piazza Spada dovrebbero vedere compimento entro la prima settimana di agosto».
Intervenendo poi su qualche polemica sollevata nei giorni scorsi sul fatto che proprio in Piazza Spada in piena estate vi è un cantiere aperto, l'assessore Fiorini non le manda a dire: «Bisogna raccontare i fatti per come sono, su questa storia va fatta chiarezza.

Premesso che una decina di giorni li abbiamo persi per la questione legata alle verifiche sulla staticità dei platani, altri due mesi e mezzo però li abbiamo persi ancora una volta per fatti non riconducibili a noi. Avevamo previsto di aprire il cantiere subito dopo l'Epifania e proprio mentre ci apprestavamo a farlo, in città sono sorti fantomatici comitati che minacciavano di tutto, esposti, raccolta firme. Adducendo che la vecchia pavimentazione non poteva essere rimossa perché di valore storico culturale.

La notizia è rimbalzata sulla stampa e sui social, a quel punto il nostro ufficio tecnico, a scanso di ogni equivoco ha ritenuto opportuno richiedere il parere della Sovraintendenza. Questa si è presa due mesi e mezzo prima di rispondere, quindi scrivere nero su bianco quello che tutti sapevamo e cioè che lì non c'era nulla di sua competenza. Questa la verità – chiude Marco Fiorini - altrimenti i lavori su Piazza Spada erano conclusi già due mesi fa. Pazienza andiamo avanti nel fare pressione affinché la Provincia si sbrighi ad asfaltare Via Prenestina e Via Armando Diaz, come promesso. Ci prepariamo poi ad appaltare attraverso la stazione unica altri due milioni e mezzo di lavori con il finanziamento per il dissesto idrogeologico ed in autunno dovrebbero partire anche i lavori per la pista ciclabile di competenza Astral».