Precipitata dal secondo piano della sua abitazione all'ingresso di Sant'Elia Fiumerapido, muore un trentanovenne di origini rumene ma da anni residente nel Cassinate. Immediato l'arrivo dei soccorsi ma non c'era più nulla da fare. E dei carabinieri della locale stazione, della Compagnia di Cassino, guidata dal capitano Scolaro e dal tenente Giorgione. Possibile che si sia trattato di un gesto estremo. Accertamenti in corso.