La riapertura della discarica di Roccasecca resta uno dei punti fermi della strategia finalizzata a risolvere la situazione dei rifiuti di Roma. Ci stanno lavorando da tempo sia il Ministero che la Regione Lazio. E adesso anche la Città metropolitana di Roma Capitale. La sindaca Virginia Raggi ha firmato l'ordinanza con la quale, a partire da oggi e per i prossimi sei mesi, i rifiuti di Roma verranno portati nella discarica di Albano Laziale. Anche se tra ricorsi (annunciati) al Tar e proteste dei sindaci il braccio di ferro è appena cominciato. Ma le altre tappe di questa "partita" prevedono la riapertura di Roccasecca e l'individuazione di una nuova area dove realizzare la discarica a servizio di Roma. Il quotidiano La Repubblica scrive: «Ci sarebbero una serie di opzioni nei dintorni di Magliano Romano».

L'ordinanza della Raggi
La sindaca di Roma ricorda nelle premesse dell'atto che «questa situazione di criticità nella raccolta dei rifiuti urbani» si è determinata «a seguito della improvvisa chiusura, a far data dal 31 marzo 2021, della discarica di Roccasecca per esaurimento del bacino IV e della rinuncia da parte del gestore Mad srl all'Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata dalla competente Regione Lazio per il bacino V». 

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.

EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99