Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato la mozione 513, presentata da varie consigliere, con Marta Leonori (Pd) prima firmataria, che impegna la Giunta affinché «coinvolga le attività commerciali e artigianali del territorio regionale per chiedere loro di aderire ad una campagna di sensibilizzazione introducendo sugli scontrini degli esercizi commerciali la frase: "Se sei vittima di stalking o violenza chiama il 1522", e in particolare le farmacie coinvolte per i tamponi e il piano vaccinale, nonché i panifici, i supermercati e le attività alimentari, la grande distribuzione, per la pubblicazione sulle buste e sulle bustine della medesima dicitura».

«Bene l'approvazione in aula alla Pisana della mozione.
Un'iniziativa collaudata in alcune realtà locali che consente di diffondere la conoscenza di una rete di supporto per le donne vittime di violenza che parte dalla segnalazione e arriva ai centri antiviolenza, le case rifugio e le decine di professioniste e professionisti che ogni giorno supportano donne e minori nei percorsi di fuoriuscita dalla violenza. Quello della conoscenza del numero 1522 è un tema fondamentale soprattutto alla luce dei dati dei mesi di lockdown e restrizioni sia in termini di segnalazioni che di aumento della violenza, soprattutto in ambito domestico. Con questa iniziativa vogliamo ribadire ancora una volta a tutte le donne che subiscono violenza che non sono sole. Ringrazio la capogruppo Marta Leonori per aver proposto la mozione che ho sottoscritto convintamente» ha detto Eleonora Mattia presidente della commissione pari opportunità.