Dopo aver svolto una serie di accurate indagini, gli agenti del commissariato di polizia di Sora hanno denunciato un uomo per i reati di violenza sessuale, lesioni personali e minaccia ai danni di una donna di 38 anni. Secondo la ricostruzione fatta dalla polizia, il quarantanovenne aveva conosciuto la donna all'interno di un bar. Qui, dopo aver tentato invano di avvicinarsi a lei, aveva iniziato ad assumere un atteggiamento alquanto provocatorio nei confronti della trentottenne. Dopo aver rifiutato ogni tipo di invito, infatti, la malcapitata era stata bloccata e costretta dall'uomo a subire atti di natura sessuale.

Con non poche difficoltà, la donna è riuscita a sottrarsi alla violenza anche grazie all'intervento di alcune persone presenti nel locale. A quel punto lui ha preso a minacciarla pesantemente con frasi intimidatorie. I poliziotti del commissariato sorano hanno così avviato le indagini e ricostruito dettagliatamente quanto accaduto all'interno del locale. Il quarantanovenne è stato denunciato e sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa. Inoltre, a carico dell'uomo sono risultati vari precedenti e in diverse occasioni si era reso responsabile di comportamenti molesti nei confronti di alcuni avventori del bar.

A seguito dei fatti accertati, il questore di Frosinone ha disposto, per ragioni di sicurezza e ordine pubblico, il divieto di accedere per un anno ai pubblici esercizio ai locali di pubblico trattenimento, nonché di stazionare nelle immediate vicinanze degli stessi, provvedimento noto con la denominazione di "daspo Willy".