Un ricordo che il tempo non ha sbiadito. Un ricordo che esplode nel cuore attingendo alle tinte più gioiose della vita, quella che quel ragazzino indimenticabile amava tanto: è questo lo spirito che animerà la decima edizione del memorial Tiziano Ciotti. Una tre giorni di sport ed eventi – da oggi a domenica prossima - che ne sottolinea i valori più positivi e diffonde la cultura della prevenzione cardiologica.

Ma non sarà una commemorazione, piuttosto sarà una festa, come spiega il papà di Tiziano, Massimo Ciotti, presidente della Onlus dedicata proprio al figlio prematuramente scomparso: «Sarà una festa per tutti gli anagnini, per tutte quelle persone che hanno voluto bene a Tiziano. Sarà un evento che vuole ricordare l'importanza della prevenzione attraverso un convegno di alto spessore affinché la gente sia sensibilizzata e si crei l'opportunità di evitare tragedie simili. Parte rilevante della manifestazione sarà dedicata a persone diversamente abili, un sogno che la onlus cullava dentro sin dalla sua formazione, grazie al basket, al volley e al calcio balilla dedicati proprio a loro. Nessuno deve restare indietro, questo è lo spirito della kermesse. Tiziano era un ragazzino felice e l'evento deve rispecchiare quel suo modo di essere che lo rendeva così speciale ed amato».

Alle parole di Massimo Ciotti si unisce il consigliere comunale della Città dei Papi, Luigi Pietrucci, il quale tiene moltissimo a questo memorial che da un decennio unisce i cittadini nel segno dello sport e del ricordo: «Sarà una tre giorni di sport, giochi e divertimento in memoria di Tiziano a 10 anni dalla sua perdita. L'edizione di quest'anno è particolarmente ricca e piena di spunti a 360 gradi sul mondo dello sport e, soprattutto sul ruolo centrale che la pratica sportiva deve avere nel mondo della disabilità. Sono previste infatti, per la prima volta, esibizioni e dimostrazioni pratiche di Basket in carrozzina, sitting volley e calcio balilla con la presenza di campioni nazionali ed internazionali. Il mio ringraziamento va a Massimo Ciotti e la sua Onlus per la sensibilità dimostrata in questo campo, ed a Opes Italia per la meticolosa organizzazione dell'evento".

Nel dettaglio, questo il programma: si parte questa mattina con i giochi per bambini a tema "Nerf", mentre nel pomeriggio, dalle ore 17, si scenderà sul campo da pallacanestro all'aperto di piazza Cavour con i ragazzi del Santa Lucia Basket in carrozzina  impegnati in partite 3 vs 3. Nella serata, invece, sarà possibile assistere alle esibizioni di sitting volley e alle sfide di calcio balilla con i ragazzi della Federazione Italiana Paralimpica Calcio Balilla. La seconda giornata, quella di sabato, vedrà lo start dalle ore 9 con le staffette 4×50 e 4×100 riservate ai bambini e curate dalle ASD Runners Club Anagni e Atletica Città dei Papi. Dalle 10 alle 12, altri giochi per piccoli, stavolta a tema "Fortnite". Nel pomeriggio, alle ore 17:30,  gli atleti iscritti al torneo di basket 3 vs 3 saranno concentrati e impegnati in momenti di sano agonismo, competitività ma anche tanto divertimento. Alle 17 ci si sposta da Piazza Cavour in Piazza Innocenzo III, absidi della cattedrale, dove si terrà il convegno medico "Arresto cardiaco nello sport e primo soccorso".

I relatori (il dott. Vittorio Rosati, presidente regionale di OPES Lazio; il prof. Francesco Fedele, cardiologo; il dott. Giuseppe Fischietto, medico federale IAAF; Nicola Candeloro, prof. di Scienze Motorie; il dott. Fabio Camilli, membro giunta CIP – Lazio e consigliere regionale FIPAV; l'atleta Emanuele Bruni; Adriano De Nardis, presidente del comitato regionale del Lazio della Croce Rossa Italiana; e la Dott.ssa Simona De Vecchis, formatrice BLS-D), introdotti dal consigliere delegato allo sport del Comune di Anagni, Luigi Pietrucci, affronteranno un tema di grande rilevanza come la prevenzione nello sport.

Domenica 11 luglio il gran saluto: dopo le esibizioni di ginnastica artistica e ritmica, dopo il parkour e i giochi per bambini a tema "Lego", alle ore 16 i trombettieri dell'Associazione Nazionale Bersaglieri eseguiranno il "Silenzio Fuori Ordinanza", anticipando il frangente più toccante ed emozionante della manifestazione, quando una serie di canzoni e il lancio dei palloncini toccheranno le corde del cuore in nome di Tiziano. Alle 16:30, poi, vi sarà l'atto conclusivo del torneo di basket 3 vs 3. Ma non finisce qui. Alle 21 si potrà tifare tifare tutti insieme, davanti al maxi schermo sempre di Piazza Cavour, la nazionale azzurra nella finale dell'Europeo contro l'Inghilterra.