Ieri, a Pontecorvo, personale del locale Comando Stazione Carabinieri e del Nucleo Carabinieri Antisofisticazioni e Sanità di Latina, al termine di una specifica attività finalizzata alla repressione delle violazioni commesse in materia di "sicurezza alimentare", contestava ed elevava sanzioni amministrative (per la somma complessiva di Euro 2.550), correlate alle carenze igienico-sanitarie degli ambienti riscontrate nel corso del controllo in un esercizio pubblico del luogo ed adibito a bar, pasticceria, gelateria e caffetteria, la cui legale rappresentante è risultata essere una 50enne del luogo (incensurata).

Altresì, nel corso del controllo venivano sottoposti a sequestro amministrativo vari salumi, prodotti dolciari e panificati poiché risultati privi di indicazioni sulla tracciabilità.