Roma, uccide datore perché licenziato: delitto ripreso dalle telecamere. L'omicidio è avvenuto la sera dello scorso martedì, 22 giugno, in piazzale Appio, nei pressi dell'ingresso per la stazione San Giovanni della Metro A, a Roma. Un 27enne armeno ha ucciso il suo datore di lavoro perché lo aveva licenziato.

Il delitto è avvenuto sotto gli occhi di alcuni testimoni ed è stato anche ripreso dalle telecamere di sicurezza. Le immagini al vaglio degli inquirenti mostrano il 27enne avvicinarsi alla sua vittima, sferrargli diversi fendenti con un coltello e allontanarsi in fretta, diretto verso la stazione Termini, dove aveva preso il treno per scappare a Napoli.

Nella colluttazione, l'uomo si sarebbe ferito ad una mano col suo stesso coltello, un elemento che aiutato nelle indagini lampo. Si, perché gli investigatori in poche ore hanno scoperto chi fosse il kille e i motivo che l'hanno spinto all'aggressione.