Parte da Fiuggi la carovana della XIX edizione di "Cinemadamare", il più grande raduno di giovani filmmaker del mondo. Durante i prossimi tre mesi l'evento percorrerà l'Italia, da nord a sud, per 13 tappe, dal Friuli alla Basilicata. La conferenza si è svolta lunedì in biblioteca. Cinquanta giovani cineasti di tutto il mondo sono gli ospiti creativi di Fiuggi, per girare film e clip. Il vicesindaco e assessore alla cultura, Marina Tucciarelli, in un intervento molto partecipato, si rivolta ai Cidiemmini: «La vostra si rivela un'esperienza meravigliosa: fate cultura con passione, tirate fuori l'anima dai luoghi che visitate, riportando alla memoria significati nascosti e spesso dimenticati. Avete un grande compito». 

La presidente della commissione regionale permanente "Affari costituzionali e statutari", la fiuggina Sara Battisti, ha tenuto ad evidenziare che: «Ospitare Cinemadamare significa restituire al cinema il posto che merita. Mi auguro possiate rappresentare la bellezza culturale, enogastronomica e soprattutto naturale, di Fiuggi e della Ciociaria, terra strettamente legata alla cinematografia. De Sica, Mastroianni, Manfredi sono nati nella nostra provincia, e con loro la storia del cinema italiano».

Il direttore, Franco Rina, ha ricordato il valore e l'importanza culturale della città termale: «Luoghi come Fiuggi vantano una storia e una tradizione, in alcuni casi, più ricca di quelle delle metropoli. Ho l'orgoglio di indicare Fiuggi come rappresentativa della cultura italiana. La civiltà romana è cresciuta all'interno delle sue mura». 

Le decine di troupe, composte dai filmaker intervenuti: Hamid, dall'Iran, Aura dal Venezuela, Cristopher, da New York, Elisabeth dallo Yuta, Giuseppe, italiano, e da tutti gli altri partecipanti al Campus, provenienti da 27 paesi (presenti tutti i continenti), sono già a lavoro per realizzare i loro corti, che saranno proiettati venerdì sera, durante la cerimonia conclusiva della prima tappa, in Piazza Trento e Trieste a Fiuggi. La creatività dei cineasti, la lunga storia della città, la bellezza del centro storico, la vocazione termale coristica sono oggetto e cornice di questa prima straordinaria settimana di Cinemadamare Campus.