Veroli al fianco dei pazienti affetti da fibromialgia.
Domani alle ore 17, si terrà da remoto "M'illumino a Veroli", un focus a 360 gradi sulla sindrome fibromialgica. L'evento, promosso dall'asso ciazione Aisf e patrocinato dal comune, sarà l'occasione giusta per i cittadini per ascoltare voci competenti e attente alla problematica. Inoltrei partecipanti potranno porre quesitie chiedere chiarimenti, per uno scambio attivo e consapevole. A promuovere l'evento, l'assessore ai servizi sociali Patrizia Viglianti, che per prima ha ingaggiato questa battaglia e il consigliere con delega alla sanità Egidio Lombardi.

«Veroli è tra i primi comuni a schierarsi in prima linea per il riconoscimento dei diritti dei pazienti affetti da fibromialgia. A maggio abbiamo aderito alla giornata internazionale di sensibilizzazione in merito illuminando di viola la nostra concattedrale, ma non vogliamo certo limitarci ad un gesto simbolico. Come amministrazione abbiamo raccolto le testimonianze di tanti concittadini che combattono ogni giorno con questa sindromee trovano difficoltà nel rintracciare risposte o indicazioni precise.

L'invito a partecipare non è rivolto esclusivamente ai  pazienti ma è aperto anche ai medici di base del territorio e a chiunque voglia informarsi meglio riguardo questa sindrome. Un ringraziamento alla vice presidente dell'asso ciazione per il centro sud, Giusy Fabio. Grazie anche al professor Piercarlo Sarzi Puttini che con la sua professionalità e competenza ha sposato una causa ignorata dai più». Il link per partecipare potrà essere richiesto utilizzando l'indirizzo e-mail veroli.sociale@libero.it