Disagi a non finire in seguito alla chiusura di via Consolare alta, con ingresso da porta Montana, a Ferentino. Negli ultimi giorni alcune ambulanze arrivate davanti all'antica porta per effettuare dei soccorsi all'interno della cinta muraria, si sono viste costrette a fermarsi davanti alle transenne e molto probabilmente i sanitari avranno proseguito a piedi per raggiungere i pazienti da soccorrere in casa.

Problemi anche con le messe (tra la Consolare alta e piazza Duomo ci sono tre chiese compresa la Cattedrale). L'altro ieri è infatti saltata nel Duomo la concelebrazione del 16 del mese riservata al martirio di Sant'Ambrogio, è stata spostata eccezionalmente nell'abbazia di Santa Maria Maggiore, in piazza Dell'Ospizio.

Non è dato sapere che cosa succederà in caso di funerali e altre cerimonie religiose nella zona laddove vige il divieto di circolazione, sia veicolare che pedonale, per ragioni di sicurezza.

Ieri mattina era in corso l'allestimento del cantiere.
Questo vuol dire che inizieranno i lavori di messa in sicurezza della vecchia casa pericolante, interessata dal crollo del tetto e dalle pareti lesionate e dichiarata inagibile.

Domenica scorsa quella parte della Consolare è stata raggiunta dai vigili del fuoco che, dopo il sopralluogo, hanno stilato un rapporto e la strada è stata chiusa dalla polizia municipale. Oltre a via Consolare, da porta Montana, è stata transennata anche via Novana, poiché l'edificio instabile, privato, fa angolo con le due strade.
Il problema è di non poco conto, le difficoltà sussistono e i residenti si affidano ai social, ricordando che: «numerosi anziani abitano in centro e necessitano di assistenza giornaliera. Mia madre deve recarsi tutti i giorni ad assistere nonna e zii disabili. Chi provvede a portare spesa e medicinali? Come faremo a trasportarli per le visite». Questo è uno dei post sui social.

 E non mancano appelli per i proprietari dell'immobile, affinché intervengano prima possibile. Anche se gli eventuali lavori di ristrutturazione non saranno certamente di breve durata, intanto però va messa in sicurezza la zona per poter riaprire la strada.