Da tempo maltrattava l'anziano padre. Mercoledì scorso l'ultimo episodio, prima di essere arrestato dai carabinieri. L'uomo, un quarantacinquenne di Leonessa, stando alle accuse, dopo l'ennesimo litigio per futili motivi, ha picchiato il genitore sottraendogli portafoglio e denaro. Per lui è scattato così l'arresto.
Deve rispondere dell'accusa di maltrattamenti in famiglia. I fatti contestati sono avvenuti in un'abitazione della città gigliata.

I fatti
L'operazione dei carabinieri della locale stazione è scattata l'altro ieri, quando hanno tratto in arresto in flagranza di reato il quarantacinquenne, già censito per reati contro la persona ed il patrimonio. Nello specifico, stando a quanto contestato dagli investigatori, l'uomo, che da tempo poneva in essere continue vessazioni nei riguardi del padre pensionato, dopo l'ennesimo litigio per futili motivi, si è scagliato contro l'anziano.

Lo ha picchiato e gli ha preso portafoglio e denaro.
Sono così intervenuti gli uomini dell'Arma. I militari, al termine delle formalità di rito, hanno trattenuto il fermato nella camera di sicurezza in attesa del rito direttissimo innanzi all'autorità giudiziaria e restituito il denaro all'avente diritto. Come detto il quarantacinquenne deve rispondere dell'accusa di maltrattamenti in famiglia.